Sun si riprende vincendo su Fever, limitando Caitlin Clark a soli 10 punti

Dopo che si è diffusa la notizia che Caitlin Clark non era stata selezionata per la squadra di basket femminile degli Stati Uniti per le Olimpiadi di Parigi del 2024, Indiana Fever ha descritto l'affronto come il risveglio di un mostro. Tuttavia, questo presunto mostro non si trovava da nessuna parte nella partita di lunedì sera contro il Connecticut Sun. Il Sun, reduce dalla prima sconfitta stagionale, ha consegnato ai Fever una sconfitta per 89-72.

Nella sua partita precedente, Clark si era mostrata promettente segnando 30 punti e realizzando sette triple. Ma nella partita contro il Connecticut, è riuscita a segnare solo 10 punti con il tiro 3 su 8. Sfortunatamente, questo è stato uno dei suoi punteggi totali più bassi della stagione. Clark ha dovuto lasciare il gioco nel terzo quarto dopo aver accumulato il suo quarto fallo, insieme ad altri tre titolari di Fever. Nonostante i canti del pubblico che la chiamavano, Clark è rimasta in panchina.

DiJonai Carrington ha guidato il Sun con 22 punti ed è stato accolto con alcuni fischi dal pubblico per aver apparentemente deriso i falli di Clark. Alyssa Thomas, che si unirà alla squadra olimpica degli Stati Uniti, ha tirato giù 18 rimbalzi e distribuito sette assist. DeWanna Bonner ha segnato 17 punti ed è passato al 10 ° posto nella lista dei 3 punti di tutti i tempi della WNBA.

I Fever, guidati dai 14 punti di Aliyah Boston e dai 10 punti di Lexie Hull, hanno lottato contro il Sun, perdendo tutti e tre i matchup di questa stagione. Con la sconfitta, il record dell'Indiana è sceso a 3-10 per la stagione. Avranno la possibilità di riprendersi quando ospiteranno l'Atlanta Dream il prossimo. Il Sun, ora 10-1 in stagione, affronterà il Chicago Sky la prossima trasferta.

Lascia un commento