Il social network cinese TikTok vuole riconquistare la fiducia dei suoi utenti con sede a Bruxelles e nell’UE e ha annunciato martedì di aver iniziato ad archiviare dati sugli utenti Internet residenti nelle comunità irlandesi, promettendo di alleviare le preoccupazioni sulla privacy. Ciò potrebbe mettere a rischio l'”app” in futuro. Non funzionerà negli Stati Uniti.

Per anni, TikTok è stata una preoccupazione per le autorità di regolamentazione di tutto il mondo. Nello specifico, temono che la società madre cinese ByteDance condivida i dati degli utenti con il governo del Partito Comunista Cinese. La società ha inoltre affermato che sta mettendo la sua applicazione a disposizione del governo cinese per dirigere campagne di disinformazione coordinate contro i suoi utenti.

Per evitare sospetti, l’azienda ha promesso mesi fa di conservare tutti i dati degli utenti europei e americani fuori dalla Cina. TikTok afferma che il piano, chiamato Clover per l’UE e il Regno Unito, è già in corso.

“Il nostro primo data center a Dublino, in Irlanda, è già attivo e funzionante e il trasferimento dei dati dai nostri utenti europei a questo centro è già iniziato”, ha affermato il social network in una nota inviata ad ABC. La società ha inoltre rivelato che sta lavorando alla costruzione di altri due centri che verranno utilizzati anche per archiviare i dati degli utenti. Uno in Norvegia e uno in Irlanda.

TikTok ha affermato che la mossa continuerà fino alla fine del 2024 e ha collaborato con una società britannica di sicurezza informatica chiamata NCC per “verificare in modo indipendente i nostri controlli e protezioni dei dati, monitorare i flussi di dati e condurre verifiche indipendenti. fornire e segnalare eventuali incidenti”.

Come la maggior parte dei social network, TikTok memorizza una grande quantità di informazioni dei suoi utenti. Ciò include cose che non sono necessarie per fornire servizi per comprendere meglio le tue preferenze, come il tuo indirizzo IP e la cronologia di navigazione per determinare la tua posizione approssimativa. Nonostante quanto affermato, non è stato dimostrato alcun sospetto di accesso alle informazioni dell’app da parte del governo cinese.

dopo la navigazione

Lascia un commento