Tre cittadini rumeni di 23, 27 e 34 anni sono stati denunciati penalmente dopo che 32 migranti avevano attraversato illegalmente il confine con la Croazia a bordo di un’auto.

Lunedì mattina i trafficanti venivano avvistati ogni tre ore dagli agenti della stazione di polizia di frontiera di Slavonsky Brod.

Il più giovane dei clandestini (23 anni) è stato ritrovato per primo la mattina. Ha trasportato otto stranieri entrati illegalmente in Croazia a bordo di un’auto con targa austriaca.

Nelle vicinanze era parcheggiata anche un’autovettura rumena di 34 anni con targa italiana. Nella sua auto sono stati trovati undici immigrati clandestini.

Intorno a mezzogiorno, un terzo trafficante, di 27 anni, è stato avvistato mentre trasportava 13 immigrati clandestini su un’auto con targa rumena.

Tutti e tre i gruppi sono stati trovati nella zona di Luzan, 25 chilometri a ovest di Slavonsky Brod. I trafficanti vengono trattenuti con accuse penali e i migranti vengono processati ai sensi della legge sulla protezione temporanea internazionale e della legge sugli stranieri.

Lascia un commento