Incoraggiata dal successo di un farmaco sviluppato per combattere l’obesità e il diabete, la scorsa settimana si è unita a Novo Nordisk Denmark, la più grande società commerciale europea. L’azienda, che vale quasi 5 miliardi di dollari, ha superato altri giganti europei dei beni di lusso e dei prodotti alimentari un secolo fa, rendendo il colosso francese dei beni di lusso LVMH il leader del continente dopo anni senza concorrenza.

Una delle ragioni principali dell’impennata del valore delle azioni della società è il potenziale di crescita del mercato nella categoria dei farmaci dimagranti, che Novo Nordisk attualmente guida con i suoi prodotti Ozampic e Wigovy. Entrambi questi farmaci si basano sullo stesso principio attivo e sono stati originariamente sviluppati per trattare il diabete e si sono rivelati estremamente efficaci nel sostenere la perdita di peso. Il prezzo delle azioni di Novo Nordisk è aumentato vertiginosamente da quando il farmaco, in particolare il Bogovi ad alte dosi, si è rivelato efficace. Il prezzo delle azioni è triplicato negli ultimi tre anni ed è aumentato notevolmente dal 2022, quando il nuovo prodotto ha iniziato a entrare nella coscienza pubblica. Oggi vale più di Roche e Novartis messe insieme.

Le sponsorizzazioni delle celebrità accelereranno ulteriormente il buzz. Quando gli è stato chiesto come ha perso peso, Elon Musk ha risposto “Digiuno” e in un tweet successivo “Anche Bogovi”. Siamo nell’ottobre del 2022 e puoi letteralmente vedere gli effetti dei tweet sulle classifiche dell’azienda. Nel marzo 2023, Jimmy Kimmel lo ha detto nel suo monologo di apertura agli Academy Awards. Non posso fare a meno di chiedermi: Ozmpic è adatto anche a me?” I social media parlano di Kimmel che rivela un segreto di Pulcinella: l’ossessione di Hollywood per le nuove pillole dimagranti. Esiste.

Ma è più di un semplice farmaco di moda. L’8 agosto l’azienda danese ha annunciato i risultati di uno studio approfondito che mostra che il prodotto non solo aiuta i pazienti a perdere peso, ma che questa perdita di peso si traduce direttamente in un risparmio in termini di malattie cardiache e ictus. Non solo i pazienti pagano per il farmaco, ma la compagnia assicurativa paga anche gli interessi per il suo utilizzo. Lo studio ha anche scoperto che, sebbene il farmaco non comporti rischi drammatici, presenta effetti collaterali spiacevoli che possono renderne difficile l’assunzione a lungo termine. Altri esperimenti hanno già dimostrato che l’interruzione del farmaco di solito inverte l’aumento e il peso ritorna.

Ma ciò non ha fatto altro che smorzare l’interesse di Wall Street per il prodotto. Dopo che divenne chiaro che probabilmente il farmaco avrebbe dovuto essere assunto per mantenere la sua efficacia, gli analisti del settore iniziarono a stimare la dimensione del mercato del prodotto fino a 100 miliardi di dollari. Vogobi è il primo prodotto approvato specificatamente per la perdita di peso con questo meccanismo. Per qualche tempo Novo Nordisk non è stata in grado di soddisfare l’enorme domanda di questo prodotto e fino ad oggi i suoi ricavi sono limitati a causa dei colli di bottiglia della capacità produttiva. Lo scorso trimestre ha registrato ricavi per 3,25 miliardi di dollari da Ozmepic e 1,57 miliardi di dollari da Bogovi e da un altro farmaco dimagrante, Saxenda.

Le azioni della società sono aumentate del 20% dopo la pubblicazione del rapporto e del 4% nell’ultima settimana, dandole una capitalizzazione di mercato di 435 miliardi di dollari a partire da giovedì. Questo è più del PIL annuale della Danimarca.

Maid Frederiksen, Primo Ministro danese / Foto: Associated Press

La valuta locale si sta rafforzando grazie all’aumento delle vendite

Il fatto che l’azienda più preziosa d’Europa provenga dalla Danimarca è una grande sorpresa sia in Scandinavia che all’estero. Finora tutte e cinque le più grandi aziende europee sono entrate nel settore del lusso. Ad esempio, la francese LVMH (Louis Vuitton Moët Hennessy), che possiede dozzine di marchi di lusso come Dior e Louis Vuitton, ha registrato una rapida crescita negli ultimi anni. Le ragioni principali sono i margini di profitto anomali derivanti dalla movimentazione di beni di lusso come moda, pelletteria, borse, valigeria, vino, alcol, moda, profumi, ecc., nonché la scarsa valutazione del futuro successo nel mercato asiatico generalmente. e nel mercato cinese: era una combinazione. Soprattutto il mercato.

Gli investimenti in aziende francesi e in altre società del lusso fondate dal miliardario Bernard Arnault negli anni ’80 erano considerati investimenti indiretti nel mercato cinese. Attualmente, poiché la Cina sembra essere alle prese con problemi economici, tra cui la deflazione, i prezzi delle azioni delle società di questo settore stanno diminuendo e di conseguenza anche i loro valori di mercato stimati.

“Il fatto che Novo Nordisk abbia colmato il divario nella capitalizzazione di mercato riflette il suo recente successo, mentre la tendenza di LVMH è più moderata”, hanno detto all’agenzia di stampa europea gli analisti di Fidality.

Nel frattempo, il fenomenale successo del farmaco sviluppato dall’azienda ha un impatto anche sull’economia della Danimarca, che ha una popolazione di soli 5,8 milioni di abitanti. Il quotidiano danese Politiken ha scritto la scorsa settimana che “le forti vendite delle iniezioni dimagranti Wogovi non solo fanno dimagrire gli utenti e ingrassano i profitti di Novo Nordisk, ma rendono anche i prestiti più economici in Danimarca”.

Wogobi: attori di spicco nel mercato dei farmaci dimagranti / Foto: Reuters

I profitti e le vendite della società sono così enormi che hanno effettivamente “rafforzato” la corona danese in modo drammatico e hanno persino influenzato i tassi di interesse e l’inflazione nazionali, secondo il rapporto. La valuta danese è dinamicamente collegata all’euro europeo (la Danimarca è membro dell’Unione Europea, ma non dell’Eurozona). Pertanto, la banca centrale può controllare il tasso di interesse nell’economia entro un certo intervallo. Gli analisti sostengono che la corona forte derivante dalle numerose vendite consentirà alla banca di mantenere bassi i tassi di interesse.

Il governo sta discutendo su cosa fare con l’afflusso di capitali.

I tassi di cambio sono solo uno degli indicatori che influenzano il successo di Novo Nordisk. Il governo danese ha alzato le sue previsioni per la crescita del PIL quest’anno dallo 0,6% all’1,2% in quanto le vendite aumentano vertiginosamente e i capitali affluiscono verso la Danimarca. Anche l’inflazione del paese dovrebbe essere quest’anno solo al 3,8%, in calo rispetto al 4,3%. Il Ministero dell’Economia danese stima che gran parte di ciò sia dovuto “all’aumento delle vendite e all’insediamento nel mercato farmaceutico”.

La centralità di questo farmaco ne ha fatto un tema caldo anche in Danimarca. A causa dei prezzi elevati dei suoi prodotti, il quotidiano danese Elands Posten ha riferito nei giorni scorsi che i dipendenti senior dell’azienda e le aziende che hanno investito nell’azienda stanno facendo pressioni sull’azienda affinché abbassi i prezzi. Per renderlo più accessibile. La Danske Bank ha stimato che questo rapporto “non minaccia” i profitti dell’azienda.

Il fatto che l’intero settore sia in crescita e che le aziende danesi siano in un’ottima posizione per essere leader significa che la Danimarca sta cercando come trarre vantaggio dall’enorme quantità di denaro che si prevede affluirà in questo settore. nelle discussioni economiche. Paese. Il governo socialdemocratico ha finora dato prova di una disciplina fiscale relativamente rigorosa, decidendo ad esempio di annullare le festività nazionali e i relativi danni al PIL per aumentare il bilancio della difesa a causa della guerra in Ucraina. Ora ci sono richieste per sfruttare il recente successo della Danimarca.

“Il denaro scorre verso la Danimarca”, ha scritto un commentatore finanziario danese, “i giganti aziendali come Maersk, Lego e Novo Nordisk stanno realizzando enormi profitti all’estero. Ma il problema è che la Danimarca “Si tratta di sfruttare appieno la nostra ricchezza”. Gli economisti hanno invitato il governo a investire in infrastrutture, ricerca e sviluppo per garantire il successo futuro.

Domanda irrisolta: chi pagherà i farmaci?

Tuttavia, la domanda principale è quanto crescerà realmente il mercato dei farmaci dimagranti e quali concorrenti si presenteranno per l’azienda danese nel prossimo futuro. Ad esempio, Eli Lilly ha il proprio farmaco Munjaro, che è già approvato per la vendita per il diabete e si prevede che riceverà l’approvazione per la vendita per la perdita di peso entro la fine dell’anno, e un altro farmaco che sembra essere comparabile ma ancora più impressionante in termini dei tassi di perdita di peso Risultati ottenuti. Più efficiente è la pipeline di sviluppo. Anche altre aziende come Pfizer e Amgen stanno lavorando alle proprie soluzioni.

La dimensione del mercato (100 miliardi di dollari o meno) è determinata anche dalla disponibilità dei pazienti o delle compagnie assicurative a pagare per il prodotto. Dove riusciranno a trovare il bilancio sanitario globale, e in particolare quello statunitense in particolare, 100 miliardi di dollari all’anno per un’intera nuova classe di farmaci? Le aspettative del mercato sono che ciò avrà anche implicazioni estetiche. Poiché si tratta di un prodotto, alcuni pazienti potrebbero accettare di pagarlo di tasca propria. Questi rientrano perfettamente nella definizione precisa di obesità e di condizioni mediche sottostanti che la FDA ha definito come tali da giustificare la registrazione del farmaco, ma trovare un medico disposto a prescrivere il prodotto è in ogni caso difficile. Puoi farlo.

Tuttavia, la speranza è che gli assicuratori si convincano degli esperimenti della compagnia e credano che investire in farmaci dimagranti farà risparmiare ai loro assicurati trattamenti molto più costosi per malattie cardiache e ictus in futuro. . Un punto chiave in questo contesto dovrebbe essere la decisione dell’agenzia di assicurazione pubblica statunitense Medicare di includere nella sua copertura l’uso di farmaci per gli anziani. Questa settimana il Regno Unito ha iniziato a rendere il farmaco disponibile ai pazienti e ai clienti privati ​​attraverso il sistema sanitario pubblico (NHS). I prezzi vanno da £74 a £9-176 a seconda della dose nel sistema pubblico e fino a £300 nelle farmacie private. Alcuni assicuratori privati ​​del Regno Unito hanno chiarito che non copriranno l’intero costo di utilizzo, ad eccezione dei pazienti affetti da problemi cronici e gravi.

Crescita garantita o jackpot a tempo limitato

Un altro fattore da non sottovalutare sono gli effetti collaterali. Sebbene il farmaco sia stato trovato relativamente sicuro negli studi, ha effetti molto spiacevoli, sebbene non pericolosi, come stitichezza, vomito e nausea. può essere limitato a vita. Questi sintomi si verificano nel dieci per cento delle persone trattate con questo farmaco, ma in alcune persone scompaiono dopo alcune settimane di utilizzo.

Ci sono anche segnalazioni preliminari di sintomi depressivi e pensieri suicidi che si verificano in rari casi. Proprio come i farmaci possono ridurre il desiderio di cibo, il presupposto è che il desiderio di vita stesso generalmente diminuirà. Al momento, come accennato in precedenza, si tratta solo di rari casi segnalati. Un’altra preoccupazione è la disidratazione e la perdita di massa muscolare dovuta alla rapida riduzione dell’assunzione di cibo.

Inoltre, va notato che, rispetto ai marchi di lusso, i prodotti farmaceutici sono necessariamente miniere d’oro a tempo limitato. I brevetti sui prodotti scadono, entrano i concorrenti e le aziende con valori gonfiati, così come l’intera economia danese che può dipendere da loro, devono affrontarne le conseguenze o trovare la loro prossima fortuna. Ma i mercati con un potenziale di 100 miliardi di dollari non sono comuni e, di fatto, nessun altro mercato può eguagliarli. Gli israeliani hanno familiarità con tali eventi, anche se su scala molto più piccola, rispetto alle storie di Copaxone e Teva. Per il bene dei danesi, speriamo che Novo Nordisk possa affrontare la questione dei brevetti in modo più elegante.

Lascia un commento